Skip to main content

Sarà un evento rinnovato e unico, la nuova edizione di Perugia 1416, programmata per i giorni dal 14 al 16 giugno, con un’apertura anticipata il 13 giugno. Questo festival, giunto alla sua nona edizione, celebrerà l’arrivo di Braccio da Montone, eroico condottiero e signore di Perugia, segnando il sesto centenario della sua morte . Per l’occasione verrà organizzato un simposio, il 7 giugno, e una cerimonia presso le sue reliquie.

La città di Perugia si trasformerà, come ogni anno, in un vivace palcoscenico medievale. La manifestazione sarà promossa dall’Associazione Perugia1416 Aps oltre che essere sostenuta da numerosi patrocini prestigiosi. Il cuore antico della città si animerà con festeggiamenti medievali, esponendo bandiere e stendardi dei cinque Rioni cittadini (Porta Eburnea, Porta San Pietro, Porta Sant’Angelo, Porta Santa Susanna, Porta Sole). Le vie e i vicoli saranno animati da figuranti in abiti d’epoca e da competizioni sportive tradizionali, come il tiro con l’arco, la Mossa alla torre e la Corsa del drappo, che si svolgeranno dal venerdì alla domenica.

Le novità

Anche quest’anno Perugia 1416 si arricchirà di interessanti e suggestive novità.

Si inizierà il 7 giugno alle 17:30 con il convegno “A seicento anni dalla morte di Braccio Fortebracci, riflessioni sull’impronta storico-politica del tempo e dei territori di Braccio Fortebracci”. L’evento si terrà nella sala delle Colonne della Fondazione Perugia, con i relatori Tommaso di Carpegna, Filippo Orsini, Fabio Marcelli e Roberto Lamponi. È prevista, inoltre, una cerimonia commemorativa presso la Cappella degli Oddi in San Francesco al Prato, dove riposano le spoglie di Braccio, alla presenza di delegazioni da Montone e Arcevia ( da confermare) .

Il 13 giugno, nel pomeriggio, si terrà una tavola rotonda dedicata alla Ciaramicola, dolce medievale tipico di Perugia, seguita da una degustazione comparativa il 15 giugno tra le varie versioni provenienti da ogni Rione della città.

Il tour “Sui luoghi di Braccio” si svolgerà il 14 e il 16 giugno, offrendo una visita guidata attraverso i luoghi storici di Perugia, culminando con la visita alla Cappella degli Oddi. Il percorso, adatto anche a coloro che verranno accompagnati dagli amici a quattro zampe, ha un costo di 12 €, con partecipazione gratuita per i minori di 12 anni.

Il mercato librario troverà quest’anno una nuova location presso il Centro Espositivo Galeazzo Alessi, dove saranno disponibili volumi incentrati sulla storia del Medioevo e Rinascimento, arricchiti da presentazioni di storici.

Una novità eccitante è il lancio del videogioco Ludus Perusinus, basato sulla tradizionale Sassaiola perugina, con sessioni di tutoraggio disponibili per tutte le età al Centro Espositivo, che ospiterà anche una mostra di modellistica rappresentante Perugia e i suoi rioni in miniatura.

Infine, lungo il Corso Vannucci, la Fondazione Perugia esporrà due abiti unici, creati dagli studenti dell’Istituto di Design Italiano di Perugia, e il Palio 2024, selezionato tra gli studenti della Accademia di Belle Arti, sarà svelato il 24 maggio dopo essere stato scelto il 16 maggio.

Le altre iniziative di Perugia 1416, edizione 2024

Nell’edizione 2024 di Perugia 1416, uno dei momenti più emozionanti sarà senza dubbio, come del resto ogni anno, l’ingresso trionfale di Braccio Fortebracci (interpretato da Alexio Bachiorri) nel cuore di Perugia, il venerdì sera, accolto dai Consoli dei cinque Rioni ai piedi della scalinata di Palazzo dei Priori in Piazza IV Novembre, con fiaccole e tamburi a rendere solenne l’evento.

Il giorno successivo, il Primo Priore della Reggenza comunale consegnerà le chiavi della città a Braccio, perpetuando una tradizione documentata dalla Riformanza del Comune di Perugia del 1416. La competizione per il Palio 2024 vedrà i cinque Magnifici Rioni contendersi il premio attraverso sfide che includono la Corsa del Drappo e il Tiro con l’Arco. Il vincitore riceverà il Palio, oltre a un collare con la medaglia del Grifo Perugino, simbolo di vittoria che resta al capitano del Rione vincitore per un anno. Gli eventi collaterali animeranno la città con musiche, artisti di strada, e taverne che offriranno un’immersione nell’atmosfera medievale, includendo anche dimostrazioni dal vivo in banchi che rievocano antichi mestieri e la tradizionale battitura della moneta del Grosso perugino. Un’attenzione particolare è data al percorso del gusto con degustazioni che rappresentano i Rioni e spettacoli di vita medievale curati dal Gruppo Teatrale Sant’Andrea e dalla Compagnia di danza medievale de Peroscia. L’internazionalizzazione è garantita dalla partecipazione degli studenti Erasmus e di altri studenti internazionali, che si immergeranno nelle usanze locali partecipando attivamente al Palio e al Corteo Storico, contribuendo a divulgare l’evento.

corteo storico perugia 1416 - anni pèassati

Per maggiori informazioni e dettagli visitare il sito web ufficiale della manifestazione: https://www.perugia1416.com/