Seguendo tutte, e anche oltre, le norme per la sicurezza a prova di coronavirus, torna l’appuntamento autunnale del Perugia Flower Show ai giardini del Frontone. Si parte venerdi fino a domenica 20 settembre.

L’evento

I Giardini del Frontone i visitatori potranno ammirare 65 espositori tra i migliori del panorama florovivaistico nazionale con le loro collezioni: arbusti insoliti, alberi da frutto di ogni varietà da quelli del benessere fino a quelli in specie antiche e ritrovate, graminacee ornamentali che proprio in questo periodo dell’anno colpiscono per i meravigliosi colori che regalano.

Un evento che non si rivolge solo agli appassionati di piante e fiori, ma anche a chi vuole iniziare a testare il proprio pollice verde e alle famiglie, con tante attività per i bambini.

Protagoniste sono le varietà che raggiungono il loro massimo splendore nel periodo che va da settembre a gennaio per permettere a chiunque di avere
un giardino o semplicemente un balcone fiorito tutto l’anno, non solo in primavera.

perugia - flower-show-2020

A prova di Covid

L’ organizzazione ha previsto l’uso obbligatorio della mascherina, anche se all’aperto, distanziamento e la misurazione della temperatura all’ingresso, oltre alla presenza di gel igienizzante.

Programma

Tanti gli eventi collaterali, tutti gratuiti ma meglio con prenotazione (www.flowershow.it ).

Sabato alle 18 un quiz dove i visitatori saranno messi alla prova da una esperta del settore, sulla conoscenza e i segreti delle erbe aromatiche.

Tanti i corsi del dipartimento di Scienze Agrarie, come la scoperta delle piante al microscopio (venerdì alle 16), oppure con “l’ospedale delle piante” (sabato alle 11), dove esperti del settore visiteranno le foglie malate che i visitatori porteranno per una diagnosi completa.

Sabato (10.30 e 16.30) e domenica (16.30) la visita guidata “Giardini segreti al Borgo Bello” alla scoperta del lato “green” del quartiere perugino.

Al tour è possibile partecipare anche in compagnia del proprio animale a quattro zampe (prenotazione obbligatoria, per info, costi e prenotazioni 371/3116801 anche tramite whatsapp).

Domenica, alle 10, dimostrazione di eco stampa vegetale con foglie e fiori su tessuti insieme a Cinzia Iezzi mentre alle 11.30 i visitatori potranno scoprire cosa vuol dire essere apicultori per un giorno.