Skip to main content

Sono passati ben 11 anni, meno qualche mese, dalla prima edizione de “L’Umbria che Spacca”, festival musicale perugino, organizzato dalla Roghers Staff APS, che negli anni si è sempre più ingrandito portando nel centro storico di Perugia alcuni fra i più noti artisti della scena musicale italiana. Dal 3 al 7 luglio 2024 l’undicesima edizione del festival, nato piccolo e diventato ormai molto grande, tornerà a far risuonare la musica delle decine di ospiti previste anche quest’anno tra le mura dell’acropoli. Le sorprese in programma non sono poche.

La prima sarà la lineup, ormai completata, del main stage dell’evento, anche quest’anno posizionato all’interno dei Giardini del Frontone di Perugia. Sono attesi, per far vibrare di gioia anche le pareti del Complesso di San Pietro, 9 grandi artisti italiani che si passeranno la staffetta sul palco nei 5 giorni di Festival.

UCS_rebel sunday_bambole pezza e vanilla - Umbria che Spacca 2024

In ordine si esibiranno, la sera di mercoledì 3 luglio, Colapesce Dimartino che, leggerissimi, poi cederanno la scena, il 4 luglio, a Fulminacci; il venerdì italiano, 5 luglio, de “L’Umbria che Spacca” 2024 verrà poi dominato da Mahmood che inizierà oltretutto proprio da Perugia il Summer Tour 2024. Per un weekend col botto, Sabato 6 luglio Salmo e Noyz Narcos faranno vibrare con i propri versi pure le foglie dei lecci secolari nei Giardini del Frontone.

Tutto, purtroppo, finirà il 7 luglio 2024 con la serata Pop Punk gratuita: l’anno scorso aveva spaccato e pure quest’anno non ci si poteva rinunciare. A renderla memorabile ci sarà il rock che scuote delle Bambole di Pezza e dei Vanilla (ex Vanilla Sky), oltre che quello dei La Sad.

Chi non è pronto a saltare non può salpare col simpatico galeone de “L’Umbria che Spacca”, il cui equipaggio musicale ancora non è certo stato tutto reclutato. Mancano ancora due mesi all’evento e di iniziative da annunciare ce ne sono ancora una marea.

L’Umbria che Spacca infatti da molti anni si pone anche come vetrina per i nuovi talenti musicali del territorio che hanno il desiderio di farsi conoscere all’interno di un contenitore artistico ormai consolidato in tutto il panorama nazionale.

Sul palco del COOP Music Contest, organizzato anche quest’anno in collaborazione con  Coop Centro Italia, tutti coloro che in Umbria fanno musica seriamente potranno mostrare le proprie abilità e trovare il giusto spazio per far conoscere le proprie composizioni originali.

Le regole del contest sono chiaramente indicate nel sito ufficiale del Festival, www.umbriachespacca.it/coop-music-contest/ e sono solo due: uno, la gara è aperta esclusivamente ad artisti Umbri, due, tutti i partecipanti devono proporre solo musica originale, assolutamente no coverband . Sennò che “Umbria che Spacca” sarebbe?

Le iscrizioni al contest saranno aperte fino al 31 maggio 2024.

Ma non finisce certo qui e in questi mesi emergeranno in programma tantissime altre novità ed artisti , perché “l’Umbria che Spacca” si pone ormai da anni anche come contenitore divulgativo di altre arti oltre quella musicale.

A supportare le iniziative ancora non annunciate quest’anno saranno Regione Umbria e Comune di Perugia, con il loro patrocinio, e Fondazione Perugia.

Collaboreranno ancora Galleria Nazionale dell’Umbria; Università degli studi di Perugia (Patrocinio), Adisu Umbria, Fai – Fondo Ambiente Italiano Delegazione di Perugia, Fai – Fondo Ambiente Italiano Giovani Delegazione di Perugia.

Sponsor di concerti ed eventi saranno Mastri Birrai Umbri e Coop Centro Italia. Radio Subasio sarà la Radio Ufficiale del Festival. Per finire come partner ci sarà anche Testone. 

L’evento è finanziato da Unione europea – NextGenerationEU.

Umbria che Spacca 2024 - lineup