Skip to main content

Le due azioni del progetto “Ogni angolo, ogni pietra – Immaginario poetico/teatrale della Città” curato dal Piccolo Teatro degli Instabili con il sostegno della Fondazione Perugia e della Città di Assisi tramuteranno le vie della Città in un’installazione a cielo aperto e in un laboratorio di scrittura.

Camminare per le strade di Assisi significherà varcare le soglie del mondo onirico, assistere a un atto di trasformazione, che tramite il progetto OAOP, farà della Città “una mappa” per sognatori. Con la seconda edizione di “Ogni angolo, ogni pietra – Immaginario poetico/teatrale della Città”, 6-7-8 settembre, Assisi, sul finire della bella stagione, indosserà nuove vesti. Il tutto sarà cucito dall’immaginario collettivo, protagonista delle due azioni artistiche che precederanno le tre giornate di settembre: La Città dei Sogni e Onironautici Urbani. 

“La città dei Sogni – Disseminazioni creative ispirate da Claudio Carli”, ha lo scopo di fare di Assisi un’installazione diffusa, fruibile a partire dal 6 settembre 2022. Si potrà assistere alla creazione di una mostra a cielo aperto, costruita e progettata dalla gente e dall’architettura dei loro sogni. I cittadini di Assisi, del territorio, appassionati di arte, ospiti della Città e amici del Piccolo Teatro degli Instabili e di Claudio Carli, sono invitati a realizzare un’opera, da consegnare entro il 3 settembre, ispirata al tema del sogno in tutte le sue declinazioni. 

ogni angolo ogni pietra - Assisi 2021

Sarà possibile inoltre realizzare collettivamente le opere nei giorni 1 e 2 settembre, dalle 17.00 alle 23.00, presso la Sala Ex Pinacoteca in Piazza del Comune. 

Questa importante chiamata alla partecipazione dove la creatività sociale diventa occasione di confronto-incontro creativo e di tessitura di una nuova trama comunitaria, segue l’esempio della famosa opera collettiva “La Città delle lettere” ideata e curata da Claudio Carli nel 1997. Con il suo contributo di supervisione artistica, Caterina Carli a un anno dalla scomparsa di Claudio Carli, sostiene l’evento che nasce dalle intuizioni artistiche di suo padre, che in un momento storico come quello del ‘97, riuscì a smuovere gli animi della gente, ancora atterrita dal terremoto. “Molti in città sono affezionati al lavoro di Claudio e per questo motivo, – ci spiega Fulvia Angeletti, direttrice del Piccolo Teatro degli Instabili – abbiamo deciso di tappezzare i quartieri con l’invito pubblico. Ci auguriamo che il progetto possa arrivare alle orecchie di tutti, a persone e concittadini di tutte le età.”

Anche “Onironautici Urbani – Laboratorio di scrittura possibile e impossibile diffuso nei luoghi della città”, avrà come protagonisti i cittadini. Si terrà il 22-23-24 / 29-30-31 Agosto, dalle 20.30 alle 23.30, ogni volta in un luogo diverso, pubblico e privato, di Assisi

Samuele Chiovoloni autore e regista, che ha già curato la prima edizione di OAOP e che si occuperà del progetto, afferma: “Il laboratorio sfrutta gli spazi della città come attivazione della scrittura. Gireremo per Assisi col fine di produrre elementi e immagini che poi saranno la base di una delle performance all’interno del programma”. Il Laboratorio, aperto a tutti, si prefigge di cogliere, nell’intersezione fra città e sogno, la base per una costruzione di brevi storie, racconti o drammaturgie elaborate dai partecipanti in modo originale. In gruppo e individualmente si cercherà di trovare spunti e soggetti a partire dal proprio vissuto e dalla propria vita onirica, sino alla fase, altrettanto stimolante, che utilizza esercizi e strategie di storytelling al fine di raffinare la forma. I testi prodotti diventano il patrimonio creativo su cui fondare una della performance.

“Ogni angolo ogni pietra – Immaginario poetico teatrale della Città” proseguirà poi con le sue performance originali itineranti nelle sere del 6/7/8 settembre. A breve il programma e il cast artistico completo.

 

Info: 333/7853003 [email protected]www.ogniangoloognipietra.it 

Facebook: www.facebook.com/ogniangoloognipietra 

Foto di Andrea Cova

Locandina_Disseminazioni